Home Arte
Arte
Tessoforme in cantina PDF Stampa E-mail
Scritto da Giuseppe   
Giovedì 21 Luglio 2016 10:54

Mostra all'interno delle cantine della Fattoria di Poggio Capponi - Montespertoli.
www.giuseppeguanci.it

Ultimo aggiornamento Giovedì 21 Luglio 2016 10:58
 
LE FORME DEL VUOTO PDF Stampa E-mail
Scritto da Giuseppe   
Martedì 25 Marzo 2014 18:33

 

 

”LE FORME DEL VUOTO”

Nel suggestivo spazio dello studio BBS, dal prossimo 28 marzo, fino al 14 aprile, avrà luogo la mostra “Le forme del vuoto”, di Giuseppe Guanci che, dopo la mostra dello scorso anno, nell’ex chiesino di San Giovanni Gerolosomitano, torna ad esporre a Prato una selezione delle sue ultime opere.
La mostra sarà curata dalla storica dell’arte Giulia Ballerini, che ha già organizzato numerose mostre di arte contemporanea ed ha, recentemente, pubblicato una articolo sull’opera di Guanci.
Come evoca il titolo della mostra, queste opere sono caratterizzate dalla sperimentazione su forme completamente vuote. Una ricerca sul vuoto e ciò che esso contiene, nel  tentativo  di circoscriverlo con un sottilissimo filo metallico, con cui vengono “disegnate” nello spazio le figure.

Ultimo aggiornamento Domenica 18 Ottobre 2015 17:06
 
L'albero dell'esistenza PDF Stampa E-mail
Scritto da Giuseppe   
Martedì 11 Marzo 2014 12:04



Nel Natale di quattro anni fa realizzai una struttura ad albero, con rami e potature varie, poi colorati di bianco con una vernice ad acqua.
Finite le feste decisi di non gettare la struttura, ma di porla in giardino dove si sarebbe lentamente decomposta. Dopo le prime piogge perse innanzitutto la coloritura e poi lentamente le varie ramaglie cominciarono a disfarsi. Ma prima che l'albero si dissolvesse completamente, un giorno, avendo a disposizione alcune potature decisi di inserire nuovi rami nella struttura, ormai quasi completamente indebolita e slegata, conferendogli una nuova solidità. Da allora, periodicamente, continuo ad aggiungere rami freschi all'albero che, nel tempo, ha cambiato lentamente forma e, forse, ha completamente rinnovato i rami che lo compongono, pur essendo di fatto ancora l'albero di quattro anni fa.
L'analogia con il nostro corpo è evidente, il quale rinnovando continuamente le sue cellule, pur mantenendo la sua identità, continua a modificarsi nel corso degli anni.
Cos'è dunque questo albero? Materialmente non è più quello di quattro anni fa, pur continuando formalmente ad esserlo, nel senso che racchiude uno spazio simile, ma non identico, non racchiudendo in realtà niente, essendo fatto di soli intrecci. Si potrebbe anche sostenere che sia un elemento vivo e dinamico, sopravvivendo modificandosi a dispetto del tempo che invece lo avrebbe già completamente decomposto, ma in realtà non possiede nessuna intrinseca capacità vitale se non la mia volontà di perpetuarne l'esistenza, che rimarrà tale finché conserverò questa determinazione o, comunque, fino a quando io stesso esisterò, dopodiché lentamente si decomporrà fino a sparire per sempre.

 

 

 
TRASPARENZE PDF Stampa E-mail
Scritto da Giuseppe   
Mercoledì 17 Luglio 2013 10:10
 
 
TRASPARENZE è un evento nato dalla sinergia tra il mondo della produzione e della moda pratese, con l’arte.
In particolare si tratta della presentazione di ADHARA, opera realizzata da Giuseppe Guanci, ultima nata della serie “Tessoforme”, la cui tecnica in cui viene impiegato un sottile filo di rame, con la sua natura quasi tessile, allude appunto alla principale produzione cittadina.
In questo caso, tuttavia, la ricerca di Guanci, sul “vuoto” e le trasparenze delle forme, crea anche una perfetta empatia con la produzione dei leggerissimi scialli e sciarpe di Luisa Brini, il brand distribuito dalla ditta Pooltrend di Prato.
Anche la scelta di realizzare un evento presso il centralissimo Showroom Duomo 54, in cui si distribuisce appunto la produzione di LUISA BRINI, sta nel segno di creare sinergie tra mondo della produttività e contaminazioni artistiche, trasformando questo negozio anche in uno spazio teso alla rivitalizzazione culturale del centro storico.
Per l’occasione Luisa Brini realizzerà un capo, in tiratura limitata, riproducente l’immagine dell’opera di Guanci.

 
Ultimo aggiornamento Mercoledì 05 Marzo 2014 13:04
 
Virtual portrait PDF Stampa E-mail
Scritto da Giuseppe   
Sabato 04 Maggio 2013 22:32
Ultimo aggiornamento Mercoledì 17 Luglio 2013 10:11